giovedì 26 giugno 2014

|Guida| La Saga di Children of the Corn

Oggi parliamo un pò di questi mocciosetti incazzati.


"Grano rosso Sangue" è una breve storiella contenuta nel libro di Stephen King "A Volte ritornano",e detto fra noi, nello stesso (splendido) volume ci sono anche i racconti dal quale hanno tratto Brivido e The Mangler
Che aspettate? Rimediatelo!
Cosa posso dire invece della trasposizione cinematografica? Che non mi ha mai attirato particolarmente. Però un pomeriggio mi son visionato dopo tanti anni il dvd,per farlo vedere alla mia ragazza, e il risultato è stato quello di riaccendere una mia piccola curiosità: "Come saranno i sequel? Li ho sempre evitati con cura..."
Bhè,questo mese me ne sono recuperato un pò, e mi sembra giusto dire cosa ne penso. 

GRANO ROSSO SANGUE



Un film del 1984,che ci ricordiamo tutti per due motivi: 1) E' tratto da un racconto di Stephen King.
2) C'è Linda Hamilton,che nello stesso anno avrebbe fatto Sarah Connor su Terminator.


è dura la gavetta...
La trama è nota,una coppia costituita da un dottore e la sua ragazza (la Hamilton) s'imbattono nel villaggio di Gatlin, una comunità dove tutti i bambini improvvisamente hanno ammazzato tutti gli adulti,secondo i comandi di un capo improvvisato di nome Isaac, che a quanto pare riceve ordini da un entità superiore che si fà chiamare "colui che vive dietro al grano".
Il film non era nulla di speciale, eppure con gli anni è diventato un piccolo cult, e penso di aver capito il perchè: la sceneggiatura è stupidina farcita con battutine che potrebbero essere colte fuori contesto,eppure si lascia ascoltare. La musica invece è eccellente,alla pari con quella di Omen- il presagio.
E poi ci sono loro,quei maledetti mocciosi, e sopratutto Malachia, il rosso più rosso degli incazzati.



Che tra l'altro era anche su Ritorno al futuro.
No,scherzi a parte,il film si guarda, John Franklyn, il piccolo attore che fà Isaac è bravino nel ruolo, e nonostante abbia il doppiatore di Peter Parker nei cartoni animati dell'Uomo Ragno riesce comunque a strappare qualche brivido.



-Nota- c'è l'omicidio completamente inutile di un cane. Il fatto che sia fuoricampo sottolinea l'inutilità della scena.
-Nota 2-  il DVD:

Avevo tanti anni fà la prima edizione dvd della DvdStorm, senza extra e con una pessima qualità audio-video...Ma poi con uno scambio mi sono invece rimediato quella a due dischi,rilasciata qualche anno dopo, che diciamolo, vista la brevità dei contenuti speciali, entrava tutto anche in un disco solo.

GRANO ROSSO SANGUE 2 - Il Sacrificio finale




In questo capitolo,ci riagganciamo subito al finale del primo film, con una pioggia di giornalisti che si fiondano a Gatlin per fare il tanto chiacchierato servizio sui "bambini impazziti", che tra l'altro devono essere affidati a nuove famiglie. Peccato che un gruppetto di loro non vogliono lasciare il paese, e si mettono ad ammazzare chi li ostacola.
A salvare la situazione, un reporter divorziato con il figlio a carico,che ovviamente lo odia e potrebbe trovare nei mocciosetti malefici un'alternativa...oppure no...



Un paio di scene sono anche carine, come l'entità che finalmente si mostra nel corpo di un ragazzino,o l'anziana signora schiacciata sotto la casa, ma ci sono anche momenti prettamente idioti, come l'omicidio sulla vecchia in carrozzella,che sembra davvero uscito da un film di Boldi e De Sica.


GRANO ROSSO SANGUE 3 - Urban Harvest



Due fratelli da Gatlin arrivano in città,e mentre si ambientano nella scuola, uno dei due inizia a plagiare i compagni, tirando su un campo di grano e portando il culto di anche là.



Un capitolo esageratamente scemo, ma gustoso allo stesso tempo grazie all'incredibile dose di effetti speciali, curati dal folle Screaming Mad George (vedi Society), che infatti mette in scena omicidi incredibili mettendo in mostra grano assassino, filari impazziti, scarafaggi, vampate di fuoco e, perchè no, anche una creatura insettoide in stop motion, che -giuro- afferra pupazzetti,che nella sospensione dell'incredulità dovrebbero essere persone. 



Dirige James Hickcox,il fratello di Anthony (colui che ci ha dato i due Waxwork ed Hellraiser 3).
Cameo non accreditato della bella Charlize Theron.
Nota- Questo era inedito fino a qualche anno fà,poi sembra che lo hanno mandato in italiano su Rai4.

INFERNO A GRAND ISLAND / GRANO ROSSO SANGUE 4



Pessimo capitolo, ma con la brava Naomi Watts (vedi i remake di The Ring,King Kong) che dirige un ospedale dove i bambini malefici potranno giocherellare come vogliono.



Veramente nulla da segnalare,a voler esser buoni potrei dire che almeno la fotografia è curata,e c'è un dottore segato in due da un tavolo con le ruote (!),ma rimane comunque stupido, soporifero, e in generale una perdita di tempo. Piccola particina per Karen Black (Trilogia del terrore)




GLI ADORATORI DEL MALE / GRANO ROSSO SANGUE 5



Qui siamo decisamente dalle parti del teen horror. Un gruppo di ragazzi finisce ovviamente con la macchina scassata nei pressi dei campi di grano con gli odiosissimi bambini. Lo sceriffo della città, interpretato dal mitico Fred Williamson (Dal Tramonto All'alba, Inglorious Basterds) sembra essere completamente inutile.



La novità? Stavolta i bambini hanno un capo adulto, interpretato nientedimeno che da David Carradine!



Questo ammetto che un pizzico mi ha divertito, abbiamo la sottotrama una sorella che cerca suo fratello,ormai perso nel culto, abbiamo un momento con la motosega, abbiamo una giovanissima Eva Mendes che senza motivo si suicida e....abbiamo una delle scene più weird di sempre con Carradine che spara fiamme su Williamson dalla testa! Bizzarro!
Ah, cameo di Kane Hodder, che ha curato gli stunt.




GRANO ROSSO SANGUE 666 - IL RITORNO DI ISAAC



Due palle. Una ragazza arriva a Gatlin, dove Isaac che è rimasto in coma per vent'anni, sotto le cure del dottore del luogo, interpretato da Stacy Keach (Fuga da Los Angeles,Body Bags) finchè non esce improvvisamente dal suo sonno, in quanto la ragazza è il segno di una profezia che conosce solo lui.



Poi vabbè ci sarebbe il colpo di scena alla fine con un tizio con i superpoteri uscito da un pessimo telefilm, ma a quel punto stavo già dormendo. Orribile, ed è un peccato,perchè Isaac è nuovamente intepretato da John Franklyn,che a quanto pare ha anche tirato fuori la storia...

E qui avrei finito con i recuperi.
Qualche anno fà ho visto CHILDREN OF THE CORN (2009), da noi uscito col titolo di "Campi Insanguinati", che non è altro che un remake tv,in parte curato anche dallo stesso Stephen King che nel frattempo si è chiesto come accidenti ha fatto una storiella di 40 pagine a creare così tanti film.



Di nuovo aggiunge in particolare il fatto che quando i ragazzi alla maggiore età devono morire (particolare che c'era già in tutti i film), stavolta deve anche fare sesso sull'altare davanti ai più piccoli. Wow.
Cosa mi manca? 
Me ne mancano un paio, ovvero Children Of The Corn Revelation (2001) con Michael Ironside, e l'ultimo Children of The Corn Genesis (2011)


...che nonostante veda nel cast Barbara Nedeljakova (Hostel) e Billy Drago (Gli Intoccabili), mi pare di aver capito che non c'entra una fava con la saga.

CONCLUSIONI:
Una saga che a conti fatti non è per nulla eccezionale. Mi sento di consigliare solo il primo capitolo,e se poi piace, provare con il secondo e al limite il terzo. Andare avanti vorrebbe dire farsi del male. Di bello alla fine ha questo dualismo tra evil children e religione, senza contare il fiume di star che ci sono state dietro, ma di brutto c'è tutto il resto, ovvero una povertà di mezzi, ma anche di sceneggiature. Peccato. 

Nessun commento:

Posta un commento