martedì 7 gennaio 2014

|Recensione| Carrie 2013 ...rideranno tutti di te!

E' arrivato l'anno nuovo,è vero.
Ma al cinema non è cambiato un cazzo,sul fronte dell'horror.
Il primo film per questo genere,è in uscita a febbraio (da vedere a San Valentino,mica scemi) ed è....un remake.
Carrie -  more bitch than you can remember.
Stavolta andiamo a toccare Carrie, il primo libro scritto da Stephen King,che lui stesso buttò nel cestino nel 1974...ma grazie alla moglie che esamina la spazzatura,e al bisogno di dar da mangiare a 3 figli,ecco che lo spedisce di nascosto,dando vita al suo successo.
Leggenda o realtà?

Chissenfrega,rimane il fatto che due anni dopo il maestro (quando vuole) Brian De Palma ci regala l'adattamento al cinema,per tutti coloro che odiano la carta e preferiscono i film.
E Carrie,quando lo vidi da piccolo,mi piacque tantissimo.
Sarà che toccava temi adolescenziali, sarà che molti di noi hanno avuto a che fare coi bulletti, sarà che sotto sotto sono una fighetta col ciclo -non lo sò- ,ma a me Carrie piaceva.
La musica di Pino Donaggio,Nancy Allen in versione bitch,John Travolta che crepa in un horror, William Katt non ancora SuperMaxiEroe e Piper Laurie che (stranamente) fà la mamma psicotica...
Che su Trauma di Dario Argento non era tanto normale....
E,no,nemmeno su The Faculty di Robert Rodriguez...
Tutto era perfetto.
La storia la sappiamo tutti: Carrie White è una teenager che a scuola è la classica sfigata denigrata dalle compagne.
A casa,la situazione è anche peggio,in quanto la mamma è una fanatica religiosa che la indottrina a bibbia,preghiere e punizioni varie.
Ma Carrie è speciale. E infatti ha il dono della telecinesi.
Un dono troppo potente e pericoloso per mostrarlo a tutti,così è costretta a reprimerlo.
Ma la sera del ballo di fine anno,c'è la classica goccia che fà traboccare il vaso.
O il secchio,in questo caso.
Tutto è perfetto,vi dicevo.
L'unica pecca,a esser veramente stronzi,è proprio la protagonista,Carrie White,interpretata da Sissy Spacek. Tanto carina,tanto tenera,ma decisamente fuori età.
Infatti credo che avesse tipo 27 anni quando fece  Carrie,e per interpretare una 17enne,non era il massimo.
Credo anche che ci fu un dibattito sul fatto che dovessero scambiare le parti di Sissy Spacek e Amy Irving,ma alla fine ci è piaciuto comunque.
C'erano delle scene di nudo,un tema sonoro toccante che si trasforma in qualcosa di stridulo e incazzato,degli attori bravissimi,una regia figa che spadroneggiava con lo split-screen e un finale di quelli che che fanno saltare dalla sedia.

Carrie si era preso il cuore di tutti,e divenne cult.
E ovviamente come tutti i cult del mondo,merita di essere smerdato!
Col remake di quest'anno? direte voi...e invece no!
Infatti ci avevano già pensato nel 1999 con Carrie 2 : La furia.



Un orrore di film diretto da Kat Shea e che vantava della presenza di Amy Irving come raccordo con il film originale.
Ve lo siete perso? Meglio così,dai.
Io ce l'ho in dvd ma è un incidente di percorso.
Ma non finisce qui,perchè infatti è del 2002 un remake fatto per la tv,con protagonista la brava Angela Bettis...



Ma solo lei purtroppo,perchè tutto il resto è abbastanza piatto,dalla regia agli effetti speciali,al cast di contorno...e comunque non è mai giunto in italia,quindi si archivia presto.

E arriviamo al 2013,con il remake diretto da Kimberly Peirce,e interpretato da Chole Moretz (la lanciatissima Hit-Girl di Kick Ass) e dalla pluripremiata Julianne  Moore nei panni di Margareth White.

Il libro,nelle prime pagine,narrava di un antefatto con Carrie bambina che faceva levitare i sassi sulla sua casa.
Curiosamente,De Palma girò la scena,ma non la montò perchè "rozza e brutta" e andò persa per sempre.
Tornò nel remake per la tv del 2002,con gli effetti in CG che vediamo solitamente in questo tipo di produzioni.
Ma nel remake finalmente avremo una versione fedele,vero?
No.
Il remake si apre con Julianne Moore in camera sua,che partorisce DA SOLA.
Ci piace,lo accettiamo.
E pensiamo che sia diverso dall'originale.
Quando Julianne Moore prende la bimba in braccio,la mia ragazza, a fianco a me,mi chiede : 
-"Si ma l'ha tagliato il cordone ombelicale?"
E aggiustando la vista,noto che il cordone ombelicale,ripreso alla grande nei due fotogrammi prima,ora è magicamente scomparso.
Alè,manco 3 minuti di film è già un errore.
A parte questo incipit,comunque,il film segue FEDELMENTE l'originale,non nelle inquadratura,ma bensi nelle battute e nelle situazioni.
In fondo il libro è quello,non è che ci possiamo inventare chissàcosa.

Le uniche novità sono:
- La scena iniziale,e il fatto che invece della pallavolo giocano a pallanuoto.
- Il fatto che quando Carrie ,viene umiliata all'inizio nelle docce viene ripresa col telefonino e il video viene messo su youtube.
Motivo in più di sclero verso il finale,ed unico elemento hi-tech insieme a qualche pc in tutto il film.

- Nessuna scena di nudo.



- Carrie una volta scoperto il suo potere,lo usa,eccome,risponde alla madre,come ogni bimba moderna,che una volta invece erano mazzate.



- Gli ultimi 20 minuti,che presentano differenze varie,attuando un estetica più cool e moderna.




IN CONCLUSIONE:
Stasera mi rivedo l'originale di De Palma,che è meglio.
No,scherzi a parte,il film non è "brutto",solo abbastanza inutile se avete già visto l'originale.
Non c'è nessun elemento valido che confermi la necessità di un aggiornamento. Piazzare un cellullare e un pc connesso a youtube,non significa aver rimodernizzato un classico.
Se era di Spielberg prendeva l'originale e ci ficcava in CG i cellullari e i vestiti di Hello Kitty.
Uno dice, "bhè,almeno mi godo le performance di nuovi attori in quelle parti".
Giustissimo,solo che fà brutto vedere nuovi attori ripetere frasi cult come "Eva era debole!" e "rideranno tutti di te". Voglio dire,sembrano ragazzi che giocano a citare il film di De Palma.
La Moretz è brava,e la Moore non si discute,ma entrambe non calcano miminamente le loro controparti originali.
Anche se è difficile superare Piper Laurie come madre pazza,e il fatto che in questo film,la nuova Carrie RISPONDE e cerca di tappargli la bocca,devo dire che perde molto.
Voi dategli pure un occhio,ma ecco non aspettatevi una rivisitazione moderna coi controfiocchi.

7 commenti:

  1. terrò conto della tua opinione, ma lo guardo lo stesso, sono curiosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiego meglio - non è assolutamente fatto male,solo che l'effetto di dejavu con l'originale si sente troppo. Certo,alle nuove generazioni che non sono cresciute col film di De Palma,c'è caso che piacerà di più questo...

      Elimina
  2. seguirò il tuo consiglio , se andrò a vederlo non mi aspetterò assolutamente nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vacci il giorno che costa di meno ;-)

      Elimina
  3. scusa ma perchè non hai aspettato l'uscita in sala, sto giro arriva abbastanza presto rispetto all'uscita USA :-)

    Boh a me dal trailer ispira, io AMO King e i suoi libri, ma Carrie è uno dei pochi che non ho mai letto, il film di De Palma è bello senza dubbio, il sequel della Shea non l'ho trovato così pessimo anzi, il remake di televisivo con la Bettis invece lo trovo solo guardabile, vedremo che combina la Pierce con questo remake

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scelto di vederlo prima solo ed esclusivamente perchè ne ho avuto l'occasione. Sennò se stò film lo vedevo l'anno prossimo non mi sarebbe cambiato assolutamente nulla. Comunque vacci,sò che preferisci i remake,e probabilmente ti piacerà.

      Elimina
    2. beh oddio non li preferisco sempre ;-) diciamo che alcune volte alcuni remake mi hanno trasmesso di più degli originali, ma non è una regola fissa, ci son anche remake che detesto.
      Cmq si questo vado, soprattutto per il cast la Moretz e la Moore son bravissime, quindi son curioso di vedere com'è il film

      Elimina